Come tracciare i supporti e le resistenze di prezzo

Posted by on feb 5, 2014 | 0 comments

Come tracciare i supporti e le resistenze di prezzo

In analisi tecnica la cosa che più di ogni altra conta è tracciare i supporti e le resistenze di prezzo, questa pratica accomuna decisamente tutti i trader andando così a creare dei livelli universalmente accettati. Prima di andare a spiegare praticamente come tracciare i supporti e le resistenze, riteniamo doverosa una breve introduzione per spiegare, nel caso tu non ne fossi a conoscenze, cosa sono i supporti e cosa sono le resistenze.

Supporti e resistenze: questi sconosciuti

Il concetto che sta alla base dei supporti e delle resistenze è molto semplice e deriva sia dalla psicologia degli investitori sia da esigenze del mercato. Il prezzo non si muove mai in modo casuale, a meno che non si stia osservando un grafico che individua i movimenti di prezzo al minuto, già se si osserva un grafico orario si può ben capire che vi è una direzione ben precisa e che questa direzione è alimentata dalle due grandi forze che muovono il mercato: i compratori ed i venditori.

I supporti e le resistenze sono dei muri, questi muri impediscono, sino a che reggono, di far andare il prezzo oltre una determinata soglia. Una resistenza è un muro che impedisce al prezzo di salire, un supporto invece è un muro che impedisce al prezzo di scendere.

Solitamente, in prossimità di un supporto o di una resistenza, il prezzo tende a rimbalzare, quando ciò accade si verifica una inversione, ossia, il prezzo rimbalza e cambia direzione, proprio come se tirassimo una pallina su un muro. Può però capitare che il prezzo superi una resistenza ed un supporto, in questo caso si avrà come risultato un movimento di prezzo ancora più forte di quello precedete alla rottura.

COME TRACCIARE UN SUPPORTO

Per tracciare un supporto dobbiamo per prima cosa impostare il time frame del nostro grafico in D1, in questo modo ogni candela ci indicherà il movimento giornaliero del prezzo. Dobbiamo andare a cercare aree, non troppo lontane dal prezzo attuale, in cui si è verificato un rimbalzo positivo, ossia, un rimbalzo che ha portato il prezzo a salire. Solitamente i supporti sono posti su una linea orizzontale e fanno perciò riferimento alla stessa quota.

Per tracciare un supporto basta unire i due o più punti in cui è avvenuto il rimbalzo, proprio come abbiamo fatto nel grafico seguente.

 

COME TRACCIARE UNA RESISTENZA

La resistenza si traccia con le medesima tecnica, solo che in questo caso dobbiamo andare a cercare i rimbalzi che hanno portato il prezzo a scendere. Le regole da rispettare sono le stesse, la cosa che cambia è che il rimbalzo è negativo. 

 

Una volta tracciati i supporti e le resistenze non ti resta che attendere che il prezzo si avvicini nuovamente a quell’area, infatti, in prossimità di un supporto, come abbiamo specificato, il prezzo può muoversi in due sole direzioni:

Verso l’alto

Verso il basso

Se il prezzo si muove verso l’altro si apre una posizione long;

Se il prezzo si muove verso il basso si apre una posizione short

 

Articolo a cura di Forexguida.

468 ad

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>